Fai questa cosa per costruire una comunità informale su Instagram

November 29, 2018

Un obiettivo che potresti avere per il tuo marchio è quello di costruire una comunità affiatata. Secondo Tara Gentile , esistono due diversi tipi di comunità (e si possono costruire entrambe): una comunità informale e una comunità formale.

Una community formale è quella che ospiti su qualcosa come Facebook nei gruppi Facebook, BuddyPress o Slack. Nelle comunità formali, i confini sono chiaramente definiti, ad esempio i tuoi membri sanno chiaramente se fanno parte del gruppo o meno. Puoi controllare il tuo gruppo e le regole, e di solito ci sono regole o passaggi per entrare in un gruppo. Ad esempio, per entrare in alcuni gruppi di Facebook potresti dover fare domanda, inviare un'e-mail o persino pagare.

Non è possibile creare una community formale su Instagram perché non c'è modo di avviare "un gruppo". Tuttavia, puoi costruire una comunità informale attorno al tuo marchio.

Che cos'è una comunità informale?

Una comunità informale non ha confini chiari, come dentro, non è chiaro se sei dentro o fuori, e il tuo "membro" può "accedere e uscire" a loro piacimento. Gentile afferma che le comunità informali sono “vincolate da forze di identità di interesse”. Quello che sta dicendo è che le persone a cui piace la stessa cosa trovano un modo per connettersi in una forma che non include riunirsi per formare un gruppo.

La più grande differenza tra una comunità formale e informale è che le comunità formali sono guidate dai membri. Sebbene tu possa essere l'amministratore e il fondatore del gruppo, i membri lo stanno guidando. Sono quelli che fanno e rispondono alle domande, e mentre ti amano, sono lì per altri come loro. L'amministratore è lì per controllare il gruppo e assicurarsi che le regole non vengano infrante (e, naturalmente, per aiutare) ma i membri sono la ragione per cui il gruppo continua a crescere.

Una comunità informale è guidata dal marchio. Crei le cose che fanno la comunità informale e hai il compito di farla crescere e ricordare alle persone che la tua comunità informale esiste. Una comunità informale è più discreta e alcuni potrebbero non considerarla affatto una comunità. I tuoi "membri" partecipano, ma devi continuare a farlo.

Perché hai bisogno di una comunità informale

Una comunità informale, anche se non ovvia, è utile perché consente ai tuoi follower di sentirsi inclusi. È uno "spazio" in cui le persone possono vedere cosa stanno postando gli altri nell'argomento a cui sono interessati. Consente loro di mettere mi piace, commentare e avviare conversazioni con persone che hanno qualcosa in comune con loro. Questo è il punto dei social media: connettersi, costruire amicizie .

Costruendo una tua community informale, consente ai tuoi follower di trovare altre persone che hanno una cosa in comune: il tuo marchio e ciò che offri. I copywriter trovano altri copywriter, i falegnami trovano altri falegnami e gli amanti dei calzini soffici trovano altri amanti dei calzini soffici.

Inizia un hashtag

Usare gli hashtag su Instagram è come costruire una community informale su Instagram. Instagram ti dà la possibilità di seguire gli hashtag e, una volta che segui quell'hashtag, ottieni le immagini che vengono pubblicate lì sulla tua timeline.

Se qualcuno seguisse l'hashtag #HarryPotter, ora fa parte della comunità informale che pubblica immagini, dietro le quinte e scene dei film o battute dei libri. Anche se qualcuno potrebbe non sapere chi è chi sta postando, sono uniti dall'amore per una cosa specifica, formando così una comunità informale.

Anche se non avresti persone che seguono un vago hashtag come #fitness se lavori nel settore della salute e del benessere perché non possiedi quell'hashtag, potresti inventarne uno. Questo è noto come hashtag di marca. Ad esempio, Reese's ha inventato l'hashtag #reesesoutrageous e in quell'hashtag c'erano oltre 800 post.

Le persone hanno visto l'hashtag e l'hanno usato con i propri post, insieme a molti altri. Ora hanno una comunità informale (una delle tante). Puoi farlo anche tu.

Puoi creare un hashtag relativo a una sfida che hai inventato o al tuo prossimo prodotto e incoraggiare le persone a usarlo. Ad esempio, supponiamo che il tuo prossimo corso riguardasse la vendita di t-shirt e si chiamasse Epic T-Shirt: How to Design T-Shirts That Will Sell.

Quello che faresti è pubblicare un'immagine che dice qualcosa del tipo: "Se hai acquistato Epic T-Shirts: How to Design T-Shirts that will sell, usa l'hashtag #IMakeEpicTShirts per condividere alcuni dei design che hai creato grazie a questo corso !”

Subito, le persone che hanno già finito il tuo corso e progettato qualcosa, andranno ai loro computer e scatteranno una foto del progetto che sono state alzate fino a tardi per finire la scorsa notte. Lo condivideranno su Instagram e, se ci sono altri che hanno acquistato il tuo corso, apprezzeranno e commenteranno il loro post. E proprio così, hai una comunità informale.

Puoi anche creare un hashtag attorno a una sfida e puoi pubblicare un'altra immagine, ma puoi anche utilizzare l'opzione Storie di Instagram. Puoi creare una sfida o se ne stai facendo una che pensi piacerà ai tuoi follower, puoi invitarli a partecipare. Ad esempio, puoi inventare una sfida che ruota attorno alla felicità se lavori nel settore dello sviluppo personale.

Nella tua storia, registreresti un video e diresti: "Sto facendo una nuova sfida chiamata #FindTheJoyChallenge, e sto sfidando te e me stesso a pubblicare una foto o un video ogni notte di una cosa che ti ha reso felice quel giorno ogni giorno per i successivi trenta giorni. Ricorda che se stai postando foto o caricando la tua storia per usare l'hashtag #FindTheJoyChallenge!”

Nella tua prossima storia, pubblicheresti una foto della cosa che ti ha reso felice quel giorno (diciamo, un libro di fantasia) e poi includerai l'hashtag nella storia. Ancora una volta, solo inventando una sfida e un hashtag, hai costruito una comunità informale.

Il tuo compito è ricordare costantemente alle persone l'hashtag. Ad esempio, se quel corso di t-shirt fosse qualcosa che hai lanciato due volte all'anno, potresti riportarlo di nuovo e nuove persone pubblicherebbero continuando la comunità informale. Le persone andavano "dentro e fuori", visitando l'hashtag di tanto in tanto, e postavano di nuovo la settimana successiva. Non è niente di stabilito, ma è comunque una comunità.

⟵ Torna al blog